Corriere della sera

Cari libri. La lettura condivisa come laboratorio di umanità, Paoline, 2014

 

Cosa vuol dire leggere? Come si fa esperienza del leggere? Da quasi due secoli e mezzo la lettura è diventata un’esperienza solitaria, da quando l’industrializzazione del libro e della cultura ha offerto a milioni di persone la possibilità di leggere un libro a basso costo, in casa propria, in tram o in treno. Anche a scuola il leggere insieme è diventata un’esperienza rara, spesso soffocata dal tempo che bisogna utilizzare per portare a termine il programma.

Monique Pistolato ha organizzato, in questi anni, diversi gruppi di lettura. Lo ha fatto come scrittrice, dando forma anche al suo talento di animatrice culturale e alle sue capacità di relazione. Perché non è semplice costruire e animare un gruppo di lettura, con gente che s’incontra per la prima volta o magari vive da anni nello stesso palazzo ma non si conosce. Come mettere insieme un gruppo, dove accogliere questi lettori (e quindi anche il luogo dove si svolgono gli incontri ha un valore decisivo), e poi la scelta dei libri, i passi da leggere, i confronti, i dialoghi, gli scontri...

Monique Pistolato raccoglie e mete a frutto le riflessioni a latere degli incontri, gli errori e le vittorie didattiche, gli sviluppi che hanno avuto i gruppi di lettura. Il sottotitolo, laboratorio di umanità, riporta il leggere insieme nella sua dimensione più vera, quelo di uno scambio che arrichisce i rapporti umani

 

in La scuola del racconto. Leggere per imparare a scrivere a cura di Guido Conti, volume 9 Chesterton, Corriere della Sera

 

Monique Pistolato ©