Rivista Fernandel

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Un tempo necessario. Ragazzi e scelte di vita, edizioni la meridiana, 2007

«Ragazzi e scelte di vita» è il sottotitolo a questa terza compiuta prova di Monique Pistolato, educatrice-animatore e operatrice dei Centri Età Evolutiva del Comune di Venezia. Costruiti con ritmo intenso e assemblati con caparbio lavoro di montaggio, questi tredici racconti affrontano il difficile tema della crescita e le svolte traumatiche imposte dall’età ingrata. La scrittura è pulita e elegante; si apprezzano, in particolar modo, certe immagini icastiche (p. es. «giornate carbone», p. 46, o «mattina rosolio», p. 54), e le similitudini sempre molto efficaci («i giorni sono fuggiti come acqua rovesciata», p. 27). La raccolta si apre con un racconto impeccabile, Ai cactus penserà Ilaria. Si arriva alla conclusione senza presagire minimamente la tragedia incombente, assorbiti dalla bellezza inavvertita dei gesti preparatori – così minuziosamente descritti – della protagonista. Segnalo inoltre la ribellione prima compressa e poi esplosa del protagonista di Mezza sega; anche qui, il narratore, la voce narrante, ha quel giusto equilibrio fra partecipazione e distacco. Qualche perplessità la si può avere sui racconti a più voci. Per esempio La sposa. Non si rimane del tutto convinti dalla compresenza di più testimonianze, dalla staffetta tra la terza persona che qui descrive il reporter nel suo viaggio e la prima della madre di Eufemia, la protagonista. Stefano Spagnolo 3 dicembre 2007

Monique Pistolato ©